Scegliere un agriturismo in maremma

Passare al setaccio una lista di luoghi e scegliere di parlare solo di alcuni non è mai una cosa semplice. Schematizzare e proporre poche mete rischia sempre di impoverire la straordinaria ricchezza paesaggistica di un territorio, mettendo in risalto pochissime attrazioni a dispetto di altre ugualmente meritevoli. Regioni come la Maremma ad esempio sono talmente ricchi di attrazioni naturistiche, storiche e urbanistiche che sarebbe un lavoro immenso provare ad elencarle tutte e parlare degnamente di ciascuna di loro.

E del resto, anche se in vacanza, chi ha tempo sufficiente per visitare tutto quello che un luogo ha da offrire? Questo articolo, quindi, non vuole essere una guida completa per il viaggiatore ma si limita a suggerire qualche tappa che vale decisamente la pena di fare.
Innanzitutto non possiamo cominciare senza suggerire di sostare in un qualsiasi agriturismo maremma che assicura alta qualità di sapori e di confort oltre ad un buon punto di partenza per qualsiasi delle vostre escursioni.

Passando invece ai luoghi più caratteristici e suggestivi, non possiamo non parlare delle Cascate del Gorello, conosciute anche con il nome di terme di Saturnia. Aperte tutto l’anno, 24 ore su 24 e senza biglietto di ingresso, sono un luogo incantevole che richiama, soprattutto nei weekend, davvero tanti visitatori.
Un luogo piuttosto insolito, invece, che attira la curiosità di grandi e piccini è il Giardino dei Tarocchi sito in località Capalbio. Realizzato dallo scultore e artista Niki De Saint Phalle, richiama con le sue opere bizzarre il famoso Parque Guell di Barcellona.
Vicino Grosseto invece, possiamo trovare i resti di una delle società più misteriose dell’Italia antica. Stiamo parlando del sito archeologico di Roselle, un raro esempio di villaggio etrusco ancora visibile. Il racconto della guida, i vari pannelli informativi e una piacevole passeggiata tra questi reperti unici renderanno questa sosta un piacevolissimo momento di conoscenza della storia maremmana.