Ristrutturazioni edili: ecco come fare

Se avete deciso di ristrutturare casa questa piccola guida di ristrutturazionecasaroma può essere utile per realizzare il vostro progetto in modo efficace. Per cominciare bisogna avere pazienza e calcolare bene ogni singolo passaggio, non tralasciare i dettagli ed essere pronti alle insidie ed ai problemi che si presenteranno. L’organizzazione sarà la vostra arma segreta!

Questo perché gli elementi in gioco sono tanti: lo stato dell’immobile, il gusto del committente, i tipi di materiali più o meno pregiati che si vogliono utilizzare per la realizzazione del progetto. Il modo più semplice per avere un quadro chiaro è valutare ogni lavorazione al metro quadro e capire, a parità di quantità, qual è la voce che costa di più e come intervenire su di essa.

È importante scrivere nero su bianco la lista delle cose di cui si ha bisogno e avere un’idea precisa del budget che si ha a disposizione. Per le tempistiche bisogna sempre lasciarsi un po’ di margine, perché dei piccoli ostacoli potrebbero intralciare il percorso e ritardare i lavori.

Quando cominciamo una ristrutturazione dobbiamo valutare la qualità degli impianti, se possiamo conservare muri o pavimenti o alcune stanze e persino i mobili. Spesso si tende a fare economia sulla demolizione dei muri, ma si tratta di un falso mito. La demolizione non incide molto sulle spese di una ristrutturazione ma dipende dai materiali, alcuni sono più resistenti e quindi il lavoro potrebbe richiedere più tempo. Lo stesso vale per i pavimenti.

La spesa più significativa è la manodopera dell’elettricista e dell’idraulico, che devono realizzare le tracce per i cavi e per i tubi. In questo caso il costo si calcola non al mq ma al punto luce o al punto acqua, e si deve considerare circa il 30% in più al metro quadrato del costo finale. Per la costruzione il materiale utilizzato e la superficie su cui si lavora incidono fortemente sul costo al metro quadro e sulle tempistiche.

Per i rivestimenti i materiali possono andare dai 20€/mq ai 250€/mq. Se si vuole risparmiare bisogna trovare il giusto compromesso. Più lo spazio è piccolo più ci si può permettere un rivestimento prezioso ma per ricoprire 100 mq è meglio orientarsi verso qualcosa di più abbordabile. La tappa finale è la tinteggiatura. Ci si può accontentare di una tinta in colore chiaro a 10€/mq o ricorrere ad una tinteggiatura colorata e più pregiata, alla carta da parati o agli specchi. Ce n’è per tutti i gusti e per tutti i portafogli!